Zio Tobia

Lui è Zio Tobia, ci piaceva l’idea di anteporre al suo nome un nomignolo come uno di famiglia, come di un lontano parente rimasto solo al mondo, non più giovanissimo ma ancora arzillo. E’ stato segnalato pochi giorni fa all’ingresso di un paesino della provincia oristanese, vagava da giorni in pessime condizioni, pieno di pulci e zecche. Dormiva dove capitava zio Tobia, non aveva una metà ed era allo stremo delle forze, fin quando è stato segnalato e siamo andati a ritirarlo. E’ reattivo, non abbiamo ancora approntato nessuna terapia per curarlo dai probabili segnali di leishmania da cui è afflitto il suo corpo. In canile ha occupato il sofà dell’ufficio, e di li non si muove. Non appena ha messo il naso fuori, ha capito che si stava meglio dentro, il tempo di fare un veloce bisognino e poi subito in ufficio al fresco dell’aria condizionata.

Non gli sembrerà vero a zio Tobia di essere coccolato ed amato dai volontario del canile, chissà da quando non riceveva una coccola da un umano. Lui si trova in sardegna, per ora non è adottabile subito perchè dobbiamo intanto monitorarlo e fargli capire che si trova al sicuro. Va daccordo con tutti, ha un’indole pacifica e buona. Nell’immediato, se volete sostenere il suo caso, è adottabile a distanza. Per info, contattare il volontario di Torino, Vito 348/4968439( no sms) email: vito@zampesarde.it, sito: www.zampesarde.it

 

Comments are closed.

Attenzione - Browser non aggiornato

Per vedere il sito correttamente aggiorna il tuo bwroser. Aggiorna il mio browser

×