Donazioni testamentarie e lasciti

Fare “Testamento Solidale” a favore dell' associazione '" I Miei Amici OdV",di Ghilarza (Or),in concreto, significa ricordare nel proprio testamento, in qualità di erede (eredità) o di legatario (lascito), la nostra associazione. Il testamento ti permette di disporre dei tuoi averi per il futuro, assicurandoti che le tue volontà vengano rispettate quando non ci sarai più. Non sono necessari ingenti patrimoni, perché per sostenere il lavoro quotidiano che svolgiamo al Rifugio, anche un piccolo contributo può fare la differenza.
Facendo testamento il tuo patrimonio (case, beni mobili di valore, denaro contante, assicurazione) andrà diviso come da te indicato, mentre in caso contrario questi beni passeranno esclusivamente a famigliari e/o parenti secondo i rigidi criteri prestabiliti dalla legge.

Lascia in Eredità il tuo AMORE per gli ANIMALI

Associazione I Miei Amici OdV
Località Malosa, 09074 Ghilarza ( Or)
Associazione di volontariato iscritta al n.708 del Registro Generale del Volontariato, di cui alla L.R. del 13/09/1993.

Per maggiori informazioni:

DOMANDE FREQUENTI:

1) COSA PUOI LASCIARE IN EREDITÀ?

• una somma di denaro, azioni o titoli di investimento.
• un bene mobile, un’opera d’arte, un gioiello
• un bene immobile, ad esempio un appartamento.
• la tua polizza vita, indicando l’ associazione ” I Miei Amici Odv” come beneficiaria.
Ricordiamo che affinché il lascito sia chiaro,è necessario indicare chiaramente l’ente beneficiario “Associazione I Miei Amici OdV.” di Ghilarza( Or).

2) PER FARE TESTAMENTO OCCORRE UN NOTAIO ?

•Il testamento può essere OLOGRAFO, ossia scritto di proprio pugno (apponendo poi data e firma), dove poter riportare le proprie volontà.
•Tramite l’assistenza di un notaio, è possibile redigere un testamento PUBBLICO, che offre tutte le garanzie necessarie per un atto di questa importanza.

3) I TESTAMENTI LASCIATI ALL’ ASSOCIAZIONE, SONO SOGGETTI AD IMPOSTA?

• No, essendo I Miei Amici OdV un’organizzazione di volontariato riconosciuta senza scopo di lucro, pertanto è esente.

4) QUANDO È NULLO UN TESTAMENTO?

•Quando manca la data e la firma, quando non è scritto di proprio pugno dal testatore; quando la disposizione è indicata in modo generico, cioè in modo che non possano essere identificati.